Di Lello (PSI). Lo sbarramento all’8% è la negazione della democrazia


a5dd1-fotomarco_di_lello1“Noi Socialisti abbiamo raccolto la sfida della riforma rinunciando a battaglie di conservazione, ma non rinunciamo a fare battaglie di principio e di equità. Tra queste c’è il tema delle soglie di sbarramento” – così Marco Di Lello, presidente dei deputati socialisti, intervenendo alla camera questa mattina, durante il dibattito sulla legge elettorale – “Una soglia di sbarramento all’8 per cento fuori della coalizione è la negazione della democrazia. Alcuni milioni di voti non avranno alcun significato Ci spiegate che questo è il prezzo che si paga alla governabilità, ma chi giudica l’adeguatezza del prezzo? Quanta democrazia va sacrificata in nome della governabilità? I nostri padri ci hanno insegnato” – conclude Di Lello – “che chi non è buono per il re non è buono neanche per la regina. In questo testo invece si può contribuire a far vincere il re nella coalizione, però poi non si ha il diritto di rappresentanza. Faccio appello alla libertà di opinione e di voto di ciascuno parlamentare per evitare questa pericolosa stortura.”

Annunci

3 pensieri riguardo “Di Lello (PSI). Lo sbarramento all’8% è la negazione della democrazia

  1. Scusami Marco, lo sbarramento del 4,5%, quello che ci farà sparire, non ci riguarda? E poi le preferenze che fine hanno fatto, per noi socialisti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...