GENOVESE: DI LELLO, INDEGNO VOTO DI SCAMBIO


Foto marco_di_lello(1)“Il parlamento non è chiamato a fare un processo, ma a valutare se e’giusto decidere della libertà di un cittadino senza guardare al consenso elettorale che puo’ derivare.” – Così Marco Di Lello, presidente dei deputati Psi e segretario della Giunta autorizzazioni a procedere intervenendo sul caso Genovese – “Mi fa orrore il solo pensiero che qualcuno possa barattare la galera di Tizio per il voto di Caio. Il più indegno dei voti di scambio. Lo slittamento della decisione sull’arresto a dopo le elezioni e’ un segno di civiltà. Solo cosi”- conclude Di Lello – “il Parlamento potrà decidere liberamente: farlo sotto la spinta dell’opinione pubblica in passato ha mandato in esilio Aristide il Giusto e salvato dalla croce il ladrone Barabba”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...